I colori del caneI colori del cane

Chi sono

angela rossetti educatrice cinofila emilia romagna

Mi chiamo Angela Rossetti, educatrice cinofila, iscritta al registro ENCI (Ente Nazionale Cinofilia Italiana) Sez 1 per la regione Emilia Romagna ed in continua formazione e aggiornamento.
Amante degli animali e della natura, ho da sempre una grandissima passione per i cani, che mi ha portato negli anni a studiare per conoscerli
meglio, fino a farne una professione.
I Colori del cane sono le loro mille qualità, le loro sfaccettature, tutti gli aspetti meravigliosi di queste creature con cui abbiamo la fortuna di
condividere la vita.
Il mio obiettivo di educatore cinofilo è quello di aiutare cani e persone a vivere insieme in maniera serena ed appagante per entrambi, attraverso corretta comunicazione, condivisione e giuste attività da condividere.

IL METODO

approccio rinforzo positivo

Per me imposizioni, collari a strozzo e coercizioni di ogni genere sono banditi.

Il mio approccio è basato sempre e solo sul rinforzo positivo, ovvero premiando i comportamenti corretti del cane. Non per forza con il cibo, che può essere un piccolo aiuto, ma anche e soprattutto attraverso ascolto e corretta comunicazione.
La cosa più importante, dalla quale partire, è sempre la RELAZIONE tra proprietario e cane.
Ogni mio singolo lavoro infatti si basa prima sulla costruzione (o sulla sistemazione) di un sano e rispettoso rapporto cane-proprietario, il quale
permetterà poi di continuare correttamente il percorso richiesto (che sia di educazione o risoluzione di un problema).
Ogni cane va ascoltato e compreso, solo così poi gli si “potrà chiedere” di essere educato.
Avere un cane è una esperienza meravigliosa, ma spesso non si hanno le conoscenze per godersi a pieno la vita con lui. Purtroppo sono ancora tanti i luoghi comuni in cinofilia, come ad esempio che “crescere un cucciolo sia facilissimo e non necessiti di aiuti professionali”, oppure ancora che “basti l’amore e i problemi si risolvono” o al contrario che sia necessario essere un “capobranco” per farsi dare retta. Non è così. Non c’è mai un “metodo X”, anche per lo stesso “sintomo”.
Ogni cane è diverso da un altro e l’educazione cinofila è un percorso “su misura” da fare insieme.